Allevare il pastore della beauce

ALLEVAMENTO PASTORI DELLA BEAUCE DE L'ÉTOILE DORÉE

Beauceron da lavoro, bellezza, compagnia, difesa, sport, protezione civile soccorso

M.me Molinari Franca

Affisso Ufficiale S.C.C. numéro d'éleveur 423283 riconosciuto F.C.I.

 

ALLEVARE PASTORI DELLA BEAUCE   

Vi chiederete perché allevare i Pastori della Beauce ?

Dopo 25 anni d'abitare in Francia e in Italia, io e mio marito e con il passare degli anni, avendo sempre avuto cani, abbiamo cominciato a conoscere ed apprezzare la razza del cane Francese per eccellenza, le Bas_Rouge (calzette rosse) o Beauceron, o più professionalmente Berger de Beauce (Pastore di Beauce).

Sicuramente ogni allevatore, amatoriale o professionale, se veramente alleva con passione i propri cani e non per solo mero interesse pecuniario, in onestà, vi dirà sempre, che la “sua” razza ha centinaia di pregi e forse qualche piccolo difettuccio, che esso sia un alano o un bassotto, perché come dice un detto Partenopeo “ogni scarafone è bello a mamma sua”.

In tutta franchezza io dico, che in ognuno di noi allevatori “veri amatoriali” scatta una molla dentro, che ti fa allevare una razza piuttosto che un’altra, dovuta sicuramente in quel qualcosa di soggettivo, ed interiore che ti porta a preferire una razza piuttosto che un’altra, perché ci vedi anche quello che agli altri sfugge. Ma nei veri Allevatori, quelli che lo fanno per passione, quelli che alla fine dell’anno, sono contenti se non ci hanno rimesso troppo, quel qualcosa che ti ripaga di tanto impegno e di tante fatiche, è il stare più tempo possibile con loro, quando li fai giocare, quando cresci i cuccioli, quando li fai nascere.

Perché mi definisco “allevatore amatoriale”, perhé alleviamo solo per la soddisfazione di poter dire, quel Beauceron è del mio allevamento, intendo nel senso vero e “nobile” del termine, perché io e mio marito siamo dei beauceronnier , non è il nostro business guadagnare sui cani, abbiamo altre risorse per vivere. Noi siamo degli appassionati della razza Beauceron, è come se si facesse parte di una confraternita mondiale un po’ a parte e particolare, per gli altri amanti dei cani. Per capirci bene, devi conoscere i nostri bas-rouge, un cane che non si piega, ma che condivide con te il tuo modo di vivere, ma tu devi essere un “padrone” giusto calmo e coerente, che si armonizza con la sua personalità fatta di energia, coraggio e intuizione. Da questo rapporto di reciproco rispetto, inizia un percorso di vita insieme, con uno stile un poco rude, senza però scadere nel rozzo, sobrio ma mai freddo, le smancerie non servono, non sono cani ai quali interessano le apparenze, ma la concretezza.

Allevare è una passione che ti conquista e si tramanda non necessariamente solo ai parenti, è un pò una malattia, alla quale consacri tutto il tempo che hai, le vacanze i tuoi hobby, per il solo piacere di far nascere cani belli e sani, dai quali poi con enorme dispiacere ti separi. Non vi è dubbio, ma un cucciolo allevato in famiglia o meglio in un branco, noi non abbiamo box o canili, generalmente è sempre di un buon ceppo e sono molto socievoli, ideali per la vita in una famiglia.

Un vero allevatore, che ricerca la sua linea di sangue, nel miglioramento della razza, seguendo gli indirizzi del Club di Razza, veramente appassionato di Beauceron, non può fare guadagni ad allevare, una femmina nella sua vita può fare 3 portate senza subire nessun danno fisiologico. Alcuni che si definiscono allevatri fanno cucciolate anche tutti gli anni con lo stesso esemplare di cagna, questo è business.

Cedere un cucciolo per noi, significa affidarlo nelle migliori mani possibili, conoscendo in modo approfondito e anticipato il branco in cui andrà il nostro cucciolo, non lo lasciamo mai andare da chiunque lo richieda. 

 

IL SUO CARATTERE ED IL SUO COMPORTAMENTO.

Che Cani sono i Beauceron, descrivere una razza come questa, da parte mia, implica una visione prospettica sicuramente parziale e capite perché, è un cane con un carattere che definisco “tosto” fiero, con una grande nobiltà di portamento , ma nel contempo rustico senza particolare bisogno di cure, sicuro di se stesso, molto intelligente, portato a reagire con razionalità e mai in modo sconsiderato, selezionato per essere in grado di arrangiarsi anche nelle situazioni più difficili; sempre pronto a difendere il suo branco (la sua famiglia) i suoi cari, la casa e tutto ciò del quale deve essere guardiano.

La celebre scrittrice francese Colette, vissuta nel passato secolo, descrive il ritratto del suo cane un Beauceron, in due parole, "Gentiluomo campagnolo" . È la migliore definizione che si possa fare al Pastore di Beauce.  Gentiluomo, lo è fino alla fine dell'unghia del suo doppio sperone, delle gambe posteriori (caratteristica indispensabile di razza). Campagnolo, riassume in una parola la sua rozzezza, la sua taglia ed il suo potere, la sua naturale di riservata diffidenza verso lo sconosciuto, il suo hyper-attaccamento ed il suo amore molto profondo alla sua famiglia, la sua seria dedizione per il lavoro. Ecco perché è un cane nobile e molto fiero, sempre pronto a difendere i suoi cari, felice di rendersi utile. Il beauceron è il più grande dei cani da pastore. Il suo sguardo, i suoi occhi, deve averli più scuro possibile e di un'espressione sincera, leale, saggia ed ardita e severo in certe condizioni.

My disinterest for fluted bezels during my budding replica watches sale enthusiasm period had a lot to do with how little fluted bezels contributed to replica watches sale function, and were merely an aesthetic portion of what many consider staid looking rolex replica uk. That was then, and while I am not exactly in love with fluted bezels I am impressed at their staying power. While you may not be in love with rolex replica sale watches that embody this look, you'd never consider them out of place. For whatever reason, the power of the fluted bezel has lasted generations and transcended so many types of styles and looks. Is a watch jewelry? It sure can be, and audemars piguet replica it can be a tool, or any combination in between. So now you know a bit more about something you've probably seen a thousand times and never really thought about.